Federazione Coldiretti Venezia

Ricerca nel sito Coldiretti:


Donne Impresa

Iniziative
Continua >>

Area Riservata:

Utente

Password

Home > Struttura > Donne Impresa

Donne Impresa

CHI SIAMO



Coldiretti Donne Impresa promuove lo sviluppo dell'imprenditoria femminile agricola, organizza attività culturali e di comunicazione con i consumatori, elabora proposte per le politiche sociali attinenti al mondo agricolo, rappresenta Coldiretti nelle istituzioni della parità, promuove la presenza femminile negli organismi decisionali della Coldiretti. Vi aderiscono le iscritte alla Coldiretti che nominano una Responsabile ed indicano una Coordinatrice per le iniziative che si svolgono a tutti i livelli, dal locale al nazionale.

Coldiretti Donne Impresa fa parte di importanti organismi che operano in ambito nazionale ed europeo. Fra gli altri, il Comitato per l'imprenditoria femminile, istituito presso il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'Osservatorio per l'imprenditoria ed il lavoro femminile, presso il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il Coordinamento Donne d'Impresa, costituito dalle organizzazioni femminili dell'agricoltura, dell'artigianato, del commercio, della piccola industria e della cooperazione, i Comitati per l'imprenditoria femminile istituiti presso le Camere di Commercio e il Copa che rappresenta le associazioni agricole di tutti i paesi dell'Unione Europea.
 
LA STORIA
La Coldiretti è la più grande organizzazione agricola italiana. L'impegno delle donne della Coldiretti inizia nel 1953, quando il Movimento Femminile comincia ad intervenire su temi sociali come le pensioni, la scuola, le abitazioni e le infrastrutture del territorio rurale. Nel 1976 assume il carattere di movimento di categoria autogestito dalle imprenditrici agricole. Inizia ad occuparsi di temi professionali e sindacali, contribuendo al successo di alcune battaglie fondamentali, come quella per la parità dei componenti dell'impresa, quella per la tutela della maternità e quella per la legge sull'imprenditoria femminile e le politiche successive.
Nel 1998 il Movimento diventa Coordinamento, con una struttura più snella, più presente in ogni provincia e più inserita, secondo il principio del mainstreaming, nelle attività di Coldiretti. Nel 2008 assume il nome Coldiretti Donne Impresa.



Al coordinamento per l'Imprenditoria Femminile provinciale, aderiscono le donne socie della Coldiretti che operano in agricoltura, sia come imprenditrici titolari di azienda che come collaboratrici famigliari ed è costituito in base all’art. 12 dello Statuto della Coldiretti.
E' presente a livello regionale, provinciale e locale.
Coldiretti Donne Impresa fa parte di importanti organismi che operano in ambito nazionale ed europeo. Fra gli altri, il Comitato per l'imprenditoria femminile, istituito presso il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'Osservatorio per l'imprenditoria ed il lavoro femminile, presso il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il Coordinamento Donne d'Impresa, costituito dalle organizzazioni femminili dell'agricoltura, dell'artigianato, del commercio, della piccola industria e della cooperazione, i Comitati per l'imprenditoria femminile istituiti presso le Camere di Commercio e il Copa che rappresenta le associazioni agricole di tutti i paesi dell'Unione Europea.

Sue finalità:
  • promuovere lo sviluppo dell'imprenditoria femminile in agricoltura e nel mondo rurale;
  • realizzare attività culturali e di comunicazione verso i consumatori e la società;
  • elaborare indicazioni e proposte in materia di politiche sociali e per il mondo rurale;
  • rappresentare la Coldiretti nelle istituzioni della parità;
  • promuovere la partecipazione femminile all’azione sindacale anche attraverso programmi di formazione
Partecipa alla realizzazione del Progetto di Educazione alla Campagna Amica – Fattorie Didattiche e dello Sportello per l’imprenditoria femminile VerdImpresa.



 CORSI  FORMAZIONE DONNE IMPRESA

Sono tre i corsi di formazione rivolti alle imprenditrici agricole che si stanno svolgendo sul territorio provinciale.
A San Donà di Piave, a Cavallino Treporti e Mestre.
Un corso è in fase di ultimazione, quello di San Donà, trenta ore su temi di carattere generale interessanti per l’attività agricola delle imprenditrici - dall’aggiornamento delle normative fiscali, alla comunicazione di valore e prodotto, alla trasformazione, al tema del biologico, ai vaucer.

 Il gruppo di donne impresa di Cavallino Treporti si sta cimentando con un corso di informatica alla seconda edizione, mentre a Mestre il primo appuntamento si è svolto martedì 8 Novembre. Ad essere coinvolte in quest’ultimo sono imprenditrici provenienti da mestre ma anche cavarzere, chioggia, mirano,dolo e portogruaro, poiché non era possibile organizzare un corso di formazione per ciascuna zona.
I temi della formazione di mestre ricalcano le tematiche affrontate a San Donà salvo qualche appuntamento che si differenzia. Uno tra questi, quello iniziale che ha visto come docente relatrice l’attrice professionista Tiziana Di Masi che ha raccontato delle sue esperienze teatrali, in cui al centro dell’attenzione vi è spesso il cibo, la memoria emotiva e quella storica. Il teatro gastronomico, dove il cibo è cultura, tradizione, bellezza, metafora della vita, mezzo efficace per raccontare storie di vita, di lavoro, di tradizioni.

L’attrice ha poi raccontato del suo ultimo progetto/spettacolo “Mafie in pentola” che nasce dai suoi viaggi sui terreni confiscati alle mafie da nord a sud. Da quelle stesse terre, liberate dalla mafia con lo strumento della confisca previsto dalla legge 109/1996 nascono alcuni gioielli enogastronomici che sono il simbolo più concreto della lotta alla mafia, ma anche del rispetto della legalità e l’amore e il rispetto per la Terra. Sentimenti e linguaggi riconosciuti dal gruppo di Donne Impresa presenti in sala, che si sono appassionate a questa storia di Libera Terra, a questi prodotti come il  peperoncino, le friselle, la mozzarella di bufala in un crescendo di gusto e di emozione ancor più forti dopo aver sentito recitare qualche capitolo dello spettacolo.   
Insomma un intreccio gustoso ed esilarante che sa riempire di sapore non solo lo stomaco ma anche la coscienza.



COMPOSIZIONE DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE:
Segreteria Terranostra Venezia:
·         Elena Trevisan

Delegata Terranostra Venezia :
·         Raffaella Veronese


CAVARZERE
Delegata:  Raffaella Veronese
·         Iris Bassani
·         Marialuisa Giacomel 

CHIOGGIA
Delegata: Lorella Tonello
·         Solange Boscolo Gagiolo
·         Giuseppina Sartorato

DOLO
Delegata: Mara Bertipaglia
·         Patrizia Grassetto
·         Luigina Perotti

MIRANO
Delegata: Maria Carpin

MESTRE
Delegata: Donatella Stevanato
·         Claudia Bergamo
·         Evelina Dal Bo'

SAN DONA’ DI PIAVE
Delegata: Tiziana Favaretto
·         Donatella Moretto
·         Giuliana Ervas

PORTOGRUARO
Delegata: Giuliana Franzin

TREPORTI
Delegata: Anna Valleri
·         Mirca Valleri