Federazione Coldiretti Venezia

Ricerca nel sito Coldiretti:


Progetto scuola

iniziative
Continua >>

Area Riservata:

Utente

Password

Home > Attività > Progetto Scuola

Progetto Scuola

CONCORSO SCUOLA 2011-2012

Le vie dell’acqua.

LOCANDINA "Le vie dell'acqua".

REGOLAMENTO
Art. 1
Coldiretti Venezia, si è concentrata attraverso il progetto di ed. alla campagna amica a sensibilizzare il consumatore, adulti e bambini, all’importanza del ruolo dell’agricoltura nel nostro territorio riscontrandone le sue molteplici funzioni, nell’ambito produttivo, alimentare e ambientale. Il tema che vorremmo approfondire quest’anno è un argomento molto importante perché non solo è determinante per l’agricoltura ma per la vita dell’uomo, degli animali, delle piante e in genere per tutte le attività produttive: ci stiamo riferendo all’acqua.
La vita dell’uomo è stata infatti fin dai primordi condizionata dalle fonti d’acqua. Possiamo affermare che la salute individuale e collettiva dipenda dall’acqua.  
Molte volte diamo per scontata la sua presenza,  ma questo è un errore : l’acqua è una risorsa finita, distribuita in modo disuguale nel tempo e nello spazio. Si consideri che la superficie del nostro pianeta è coperta all’incirca  per il 71% dall’acqua, la maggior parte di essa (più del 97%) è quella salata dei mari e degli oceani: la restante parte, il 3%, è quella dolce, di cui metà è contenuta nei ghiacciai, a disposizione solo l’1% in falde, fiumi e torrenti, da utilizzare per bere, lavarsi e per le attività umane. Non possiamo trascurare il fatto che i cambiamenti climatici, e le modalità di utilizzo dell’acqua ne stanno compromettendo la sua disponibilità.  Cosa potrebbe accadere all’agricoltura, alle attività produttive se non potessero più contare su di un’offerta sufficiente?
Questa è la domanda da cui vorremmo partire scaturendo un ragionamento sull’importanza della gestione dell’acqua.
Tale ragionamento può rimanere generico, se consideriamo le problematiche mondiali dell’acqua in cui il sud del mondo ne soffre la carenza e nel nord, l’abbondanza e spesso spreco,  ma il ragionamento può essere più mirato allo studio del territorio in cui viviamo.  Infatti delle considerazioni sulla gestione dell’acqua non possono prescindere dalla conoscenza del territorio, delle  vie d’acqua naturali che caratterizzano il paesaggio provinciale, e quali invece sono state le modifiche apportate  dall’uomo.
Da sempre, ma in particolare a partire dal XIX secolo, la mano dell'uomo è intervenuta pesantemente sui corsi d'acqua, con argini, dighe e correzioni, alterando in modo profondo anche il paesaggio. Gli interventi hanno pregiudicato gli habitat di numerosi animali e piante e considerando che la rete idrografica unisce gli spazi vitali in un sistema intercomunicante che ospita anche specie rare o in pericolo d'estinzione,  la gestione e il rispetto di questa sono fondamentali per il mantenimento di un equilibrio dell’ecosistema.
Dunque è necessario che sin da piccoli si cresca con la conoscenza del valore della risorsa acqua e al suo utilizzo assennato.
In particolare crediamo importante sottolineare il compito dei Consorzi di Bonifica e Irrigazioni che svolgono oggi nell’ambito della gestione e la manutenzione dei corsi d'acqua e tutela e gestione del territorio, migliorando e conservando la pianificazione degli strumenti urbanistici, del patrimonio ambientale e paesaggistico. Senza dimenticare che nel passato Le bonifiche hanno determinato un passaggio storico culturale nel nostro territorio.
Art. 2 Possono partecipare al concorso gli alunni singolarmente, in gruppo oppure per classe. In caso di vincita il premio sarà designato all'intera scuola. Art. 3
i ragazzi, con l’aiuto degli insegnanti, dovranno produrre degli elaborati che testimoniano lo studio e l’approfondimento fatto durante l’anno scolastico sulla tematica in oggetto.
Si potrà, a piacere, dare risalto all’abito paesaggistico ambientale, o ad aspetto più tecnico legato alla bonifica e idraulica o affrontare il tema del consumo responsabile dell’acqua.   

Art. 4 L’argomento dell’elaborato deve collegarsi al tema del titolo sottoindicato:

“Le vie dell’acqua.”
Art. 5 L’argomento può essere trattato con diverse possibilità di composizione:
·         Scritto (ricerche, inchieste, manuali, poesie, ecc.);
·         Artistica (pittura, scultura, plastici, poster, ecc.  ;
·         Multimediale su Videocassetta;
·         Multimediale su Web;
Oppure una combinazione delle proposte sopraelencate.
Gli elaborati in forma di poster non devono superare i 2 metri di lunghezza e il 1.5 m di altezza, facilmente trasportabili. I materiali utilizzati non devono essere deperibili.
Art. 6 La partecipazione è gratuita. Per partecipare ogni concorrente dovrà inviare mezzo posta o fax alla segreteria organizzativa (041/5455215) entro il 31 Ottobre 2011, una richiesta di partecipazione con indicato:
·         Il nome della scuola, dell’Istituto, l’indirizzo, numero telefonico, fax, e-mail;
·         Il nome e cognome e un recapito telefonico degli insegnanti di riferimento;
·         Il numero complessivo degli alunni per ogni gruppo o classe;
·         Il nome degli alunni che partecipano singolarmente.
(Si raccomanda la massima precisione nella compilazione della scheda)
Art. 8 Ogni elaborato dovrà riportare rigorosamente il nome, l’indirizzo dell’Istituto, la sezione e la classe, i nomi degli alunni e degli insegnanti che vi hanno lavorato.
Art. 9
Parteciperanno alla selezione per la premiazione soltanto gli elaborati pervenuti entro e non oltre il 15 Maggio 2012. Le premiazioni avverranno in concomitanza con la Festa Provinciale di Educazione alla Campagna Amica prevista intorno alla fine del mese di Maggio.
Art. 10
Il materiale verrà restituito agli insegnanti il giorno delle premiazioni previa autorizzazione degli organizzatori.

Art.11
L’organizzazione assicura la massima cura nella conservazione delle opere ma declina qualsiasi responsabilità in caso di smarrimento, danneggiamento o furto delle stesse.
Art. 12
Ogni autore è personalmente responsabile del proprio elaborato e di quanto dichiarato e autorizza la diffusione del proprio elaborato, senza fini di lucro, in attività dimostrative e didattiche.
Art. 13
La giuria provinciale premierà un elaborato, più due menzioni per le scuole elementari e per le medie distintamente. L’assegnazione dei premi e delle segnalazioni avverrà ad insindacabile giudizio della giuria che, composta da esperti di didattica e agricoltura, terrà conto particolare della creatività nell’elaborazione dell’argomento proposto, dell’approccio interdisciplinare e del risalto dato all’argomento.
Art. 14
Gli organizzatori si riservano di utilizzare gli elaborati consegnati per un’eventuale pubblicazione e per qualsiasi altra finalità educativa, senza per questo chiedere autorizzazioni e corrispondere alcun compenso agli autori delle opere, dato il carattere non commerciale delle iniziative.
Art. 15 Strumenti didattici: ·         E’ di scena l’acqua.
  A completamento del lavoro didattico già svolto in classe, nel periodo tra febbraio ad aprile si organizzeranno degli incontri in ciascuna scuola. Si tratterà di uno spettacolo realizzato dalla compagnia “Teatro Continuo” realizzato sul tema dell’acqua.
         . 
  • Fattorie didattiche:
         In parallelo al concorso scuola, riproponiamo l’iniziativa delle “Fattorie Didattiche”      per le classi che intendono fare un’esperienza diretta nel mondo agricolo.
Una selezione di aziende agricole, iscritte all’Albo delle Fattorie Didattiche della Regione Veneto, quindi preposte a questo, si rende disponibile ad      accogliere nelle proprie strutture ragazzi ed adulti. Ciascuna classe potrà scegliere la tipologia d’azienda che desidera visitare e attraverso la collaborazione dell’insegnante e dell’imprenditore     agricolo potrà intraprendere un percorso didattico sperimentale.
         Conoscere la fattoria, trascorrere una giornata in campagna, diventa un momento       importante per familiarizzare con la natura che circonda le nostre città, significa       comprendere il lavoro dell’agricoltore che oltre a seguire il ciclo produttivo degli   alimenti di qualità, si trova a salvaguardare e custodire le ricchezze ambientali,          culturali del territorio.

·         Lezioni per gli insegnanti:
       
Sono previsti due incontri per gli insegnanti:
25 Ottobre 2011 alle ore 17.00
presso Coldiretti Venezia, via Torino 180/1 Mestre Sala Venezia 9° piano
Paesaggi d’acqua. Il rispetto per una risorsa vitale.
Fabio Strazzabosco, Direzione Tutela Ambiente Regione Veneto
Gianandrea Mencini, Giornalista Esperto in temi ambientali


22 Novembre 2011 alle ore 17.00
presso Coldiretti Venezia, via Torino 180/1 Mestre  Sala Venezia 9° piano
L’utilizzo dell’acqua.
Irrigazione e Consumo alimentare.
Giuseppe Romano- Presidente Unione Veneta Bonifiche
Fabio Strazzabosco Direzione Tutela Ambiente Regione Veneto



Art. 16
La partecipazione implica l’accettazione completa e incondizionata del presente regolamento.

Fattorie Didattiche

SCHEDA di PARTECIPAZIONE